Essere profugo nella bella Umbria

Essere profugo nella bella Umbria

26.04.2015 - 14:51

0

Purtroppo siamo tutti consapevoli della tragedia che si consuma davanti ai nostri occhi con i ripetuti naufragi dei migranti che scappano dai loro paesi in guerra e in miseria alla ricerca di un futuro migliore.

Siete a conoscenza della polemica in corso sull’ospitalità o meno, sui centri che ormai sono al collasso per quanti sono i migranti.
Mi chiedo, se si facesse un sondaggio tra tutti gli italiani, quanti sarebbero disposti ad aiutare questa povera gente, a consentirgli in qualche modo un letto o la possibilità di mangiare?
Nessuno farà mai questo tipo di sondaggio, però, scrivendo su questo giornale, mi viene da chiedere: e gli umbri, come si comporterebbero dinanzi a questa evenienza? Intendiamoci, nessuno pretende generosità esagerate, ma possiamo però chiedere a chi ci governa, di fare di tutto e di più perché la situazione, in qualche modo, si risolva.
Ricordiamo che anche noi siamo stati migranti (in Australia, in America e altrove) e forse anche noi abbiamo patito, almeno in parte, quello che gli attuali profughi stanno patendo. Lo dico perché tutti insieme si faccia pressione presso il governo italiano e presso, principalmente, l’Europa unita, perché questa cronaca dolorosa e frequente, scompaia.
A me piace molto l’Umbria e, se fosse in me, sceglierei d’esser profugo da quelle parti, a Todi forse o ad Assisi, ma la verità è che questi, che scappano da un’Africa impossibile, si accontentano di molto meno e hanno come speranza quella di vivere. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Asteroidi, sorvegliati speciali: come si pensa di evitare impatti

Asteroidi, sorvegliati speciali: come si pensa di evitare impatti

Roma, (askanews) - Il 30 giugno si celebra l'International Asteroid Day. Appuntamento voluto dalle Nazioni Unite per sensibilizzare il pubblico sui rischi derivanti da un eventuale impatto di un asteroide con l'atmosfera terrestre. Il giorno scelto non è casuale: il 30 giugno del 1908 un meteoroide di oltre 40 metri esplose sulla regione siberiana di Tunguska devastando un'area, grande come una ...

 
Asteroidi, sorvegliati speciali: come si pensa di evitare impatti

Asteroidi, sorvegliati speciali: come si pensa di evitare impatti

Roma, (askanews) - Il 30 giugno si celebra l'International Asteroid Day. Appuntamento voluto dalle Nazioni Unite per sensibilizzare il pubblico sui rischi derivanti da un eventuale impatto di un asteroide con l'atmosfera terrestre. Il giorno scelto non è casuale: il 30 giugno del 1908 un meteoroide di oltre 40 metri esplose sulla regione siberiana di Tunguska devastando un'area, grande come una ...

 
Asteroidi, sorvegliati speciali: come si pensa di evitare impatti

Asteroidi, sorvegliati speciali: come si pensa di evitare impatti

Roma, (askanews) - Il 30 giugno si celebra l'International Asteroid Day. Appuntamento voluto dalle Nazioni Unite per sensibilizzare il pubblico sui rischi derivanti da un eventuale impatto di un asteroide con l'atmosfera terrestre. Il giorno scelto non è casuale: il 30 giugno del 1908 un meteoroide di oltre 40 metri esplose sulla regione siberiana di Tunguska devastando un'area, grande come una ...

 
Asteroidi, sorvegliati speciali: come si pensa di evitare impatti

Asteroidi, sorvegliati speciali: come si pensa di evitare impatti

Roma, (askanews) - Il 30 giugno si celebra l'International Asteroid Day. Appuntamento voluto dalle Nazioni Unite per sensibilizzare il pubblico sui rischi derivanti da un eventuale impatto di un asteroide con l'atmosfera terrestre. Il giorno scelto non è casuale: il 30 giugno del 1908 un meteoroide di oltre 40 metri esplose sulla regione siberiana di Tunguska devastando un'area, grande come una ...