Basta un semplice "mi piace" su un social network per essere licenziato

Basta un semplice

Basta un semplice "mi piace" su un social network per essere licenziato

Succede di nuovo e stavolta l'incredibile sventura è capitata a Troy Garrod, un ragazzo inglese di 27 anni, con una foto su facebook

05.11.2015 - 09:00

0

L'incredibile vicenda è accaduta al 27enne Troy Garrod che, come riporta il Mirror (http://www.mirror.co.uk/news/uk-news/man-sacked-liking-f...Continua a leggere su radio 105

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Un boato, poi il terrore
Terrore

Un boato, poi il terrore

Un boato, poi il terrore. Strage a Manchester, all'auditorium Arena, subito dopo il concerto della pop star americana Ariana Grande. Almeno 22 i morti, otto dispersi e una sessantina i feriti. Tanti erano giovanissimi fan della cantante: ci sarebbero anche alcuni bambini. Le vittime stavano lasciando la struttura quando si è sentita uno scoppio. E' terrorismo, afferma la polizia: un kamikaze si ...

 
Un boato, poi il terrore
Terrore

Un boato, poi il terrore

Un boato, poi il terrore. Strage a Manchester, all'auditorium Arena, subito dopo il concerto della pop star americana Ariana Grande. Almeno 22 i morti, otto dispersi e una sessantina i feriti. Tanti erano giovanissimi fan della cantante: ci sarebbero anche alcuni bambini. Le vittime stavano lasciando la struttura quando si è sentita uno scoppio. E' terrorismo, afferma la polizia: un kamikaze si ...

 
Un boato, poi il terrore
Terrore

Un boato, poi il terrore

Un boato, poi il terrore. Strage a Manchester, all'auditorium Arena, subito dopo il concerto della pop star americana Ariana Grande. Almeno 22 i morti, otto dispersi e una sessantina i feriti. Tanti erano giovanissimi fan della cantante: ci sarebbero anche alcuni bambini. Le vittime stavano lasciando la struttura quando si è sentita uno scoppio. E' terrorismo, afferma la polizia: un kamikaze si ...

 
Un boato, poi il terrore
Terrore

Un boato, poi il terrore

Un boato, poi il terrore. Strage a Manchester, all'auditorium Arena, subito dopo il concerto della pop star americana Ariana Grande. Almeno 22 i morti, otto dispersi e una sessantina i feriti. Tanti erano giovanissimi fan della cantante: ci sarebbero anche alcuni bambini. Le vittime stavano lasciando la struttura quando si è sentita uno scoppio. E' terrorismo, afferma la polizia: un kamikaze si ...