Calvin Harris si rifiuta di collaborare con Taylor Swift

Taylor Swift

Calvin Harris si rifiuta di collaborare con Taylor Swift

La cantante americana ha ricevuto un secco rifiuto dal suo ragazzo per timore che la collaborazione in ambito lavorativo possa danneggiare la loro relazione

07.03.2016 - 16:00

0

Calvin Harris si rifiuta di collaborare con Taylor Swift. Il produttore di “Blame” ha collaborato con alcune delle più grandi star del mondo...Continua a leggere su radio 105

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Un boato, poi il terrore
Terrore

Un boato, poi il terrore

Un boato, poi il terrore. Strage a Manchester, all'auditorium Arena, subito dopo il concerto della pop star americana Ariana Grande. Almeno 22 i morti, otto dispersi e una sessantina i feriti. Tanti erano giovanissimi fan della cantante: ci sarebbero anche alcuni bambini. Le vittime stavano lasciando la struttura quando si è sentita uno scoppio. E' terrorismo, afferma la polizia: un kamikaze si ...

 
Un boato, poi il terrore
Terrore

Un boato, poi il terrore

Un boato, poi il terrore. Strage a Manchester, all'auditorium Arena, subito dopo il concerto della pop star americana Ariana Grande. Almeno 22 i morti, otto dispersi e una sessantina i feriti. Tanti erano giovanissimi fan della cantante: ci sarebbero anche alcuni bambini. Le vittime stavano lasciando la struttura quando si è sentita uno scoppio. E' terrorismo, afferma la polizia: un kamikaze si ...

 
Un boato, poi il terrore
Terrore

Un boato, poi il terrore

Un boato, poi il terrore. Strage a Manchester, all'auditorium Arena, subito dopo il concerto della pop star americana Ariana Grande. Almeno 22 i morti, otto dispersi e una sessantina i feriti. Tanti erano giovanissimi fan della cantante: ci sarebbero anche alcuni bambini. Le vittime stavano lasciando la struttura quando si è sentita uno scoppio. E' terrorismo, afferma la polizia: un kamikaze si ...

 
Un boato, poi il terrore
Terrore

Un boato, poi il terrore

Un boato, poi il terrore. Strage a Manchester, all'auditorium Arena, subito dopo il concerto della pop star americana Ariana Grande. Almeno 22 i morti, otto dispersi e una sessantina i feriti. Tanti erano giovanissimi fan della cantante: ci sarebbero anche alcuni bambini. Le vittime stavano lasciando la struttura quando si è sentita uno scoppio. E' terrorismo, afferma la polizia: un kamikaze si ...