Justin Bieber fa da "sponsor" a Shawn Mendes: "Orgoglioso di te"

Justin Bieber fa da "sponsor" a Shawn Mendes: "Orgoglioso di te"

Justin Bieber fa da "sponsor" a Shawn Mendes: "Orgoglioso di te"

Il cantante canadese ha condiviso su Twitter la sua ammirazione per il collega: "La sua voce mi fa sorridere".

06.10.2016 - 14:00

0

Justin Bieber ha messo da parte le incognite del passato. Solo un anno fa, nel corso di un'intervista radiofonica, il cantante canadese si e...Continua a leggere su radio 105

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Le proteste del football Usa, Trump: ma il razzismo non c'entra

Le proteste del football Usa, Trump: ma il razzismo non c'entra

Morristown, New Jersey (askanews) - Il presidente statunitense Donald Trump ha cercato di disinnescare la polemica contro le star dello sport americano denunciate per mancanza di rispetto nei confronti del paese perché in segno di protesta s'inginocchiano e non cantano l'inno nazionale, previsto all'inizio di ogni partita. Una presa di posizione che sta facendo macchia d'olio sui campi di ...

 
Le proteste del football Usa, Trump: ma il razzismo non c'entra

Le proteste del football Usa, Trump: ma il razzismo non c'entra

Morristown, New Jersey (askanews) - Il presidente statunitense Donald Trump ha cercato di disinnescare la polemica contro le star dello sport americano denunciate per mancanza di rispetto nei confronti del paese perché in segno di protesta s'inginocchiano e non cantano l'inno nazionale, previsto all'inizio di ogni partita. Una presa di posizione che sta facendo macchia d'olio sui campi di ...

 
Le proteste del football Usa, Trump: ma il razzismo non c'entra

Le proteste del football Usa, Trump: ma il razzismo non c'entra

Morristown, New Jersey (askanews) - Il presidente statunitense Donald Trump ha cercato di disinnescare la polemica contro le star dello sport americano denunciate per mancanza di rispetto nei confronti del paese perché in segno di protesta s'inginocchiano e non cantano l'inno nazionale, previsto all'inizio di ogni partita. Una presa di posizione che sta facendo macchia d'olio sui campi di ...

 
Le proteste del football Usa, Trump: ma il razzismo non c'entra

Le proteste del football Usa, Trump: ma il razzismo non c'entra

Morristown, New Jersey (askanews) - Il presidente statunitense Donald Trump ha cercato di disinnescare la polemica contro le star dello sport americano denunciate per mancanza di rispetto nei confronti del paese perché in segno di protesta s'inginocchiano e non cantano l'inno nazionale, previsto all'inizio di ogni partita. Una presa di posizione che sta facendo macchia d'olio sui campi di ...