Cerca

Coronavirus: procura Milano indaga sei persone per scritte contro Fontana

default_image

  • a
  • a
  • a

Milano, 15 giu. (Adnkronos) - La procura di Milano ha iscritto sei persone nel registro degli indagati nell'inchiesta - per minacce aggravate e diffamazione - aperta per le minacce contro il presidente della Regione Lombardia come la scritta "Fontana assassino" apparsa, a metà maggio, sul muro di un palazzo in via Vittorelli e 'rivendicata' dal Partito dei Carc (Comitati di appoggio alla Resistenza) per il governo di Blocco popolare della sezione di Milano in un lungo post sul loro sito in cui si fa riferimento alla gestione tenuta dal governatore lombardo nel corso dell'emergenza coronavirus. L'indagine è coordinata al pm Alberto Nobili, a capo del pool dell'antiterrorismo milanese, e affidata alla Digos.