Cerca

Le opportunità dello streaming: dalla Champions League all'Europa League, fino alla serie C

default_image

  • a
  • a
  • a

(Roma 19 febbraio 2021) - Roma, 19 Febbraio 2021. Dai principali campionati alle serie minori, la trasmissione in streaming delle partite è un'opzione sempre più ricercata dai tifosi, la quale vede protagonisti sul campo diversi operatori, compresi i bookmakers

La recente notizia, giunta i primi di febbraio, che l'operatore Sky si è aggiudicato i diritti di trasmissione in streaming della maggior parte delle partite della Champions League per ben tre anni - il comunicato ufficiale parla di 121 incontri sui 137 previsti per il periodo 2021-2024 - , riaccende l'interesse dei tifosi sulla questione dell'accesso ai contenuti audiovisivi relativi alle partite.

Si tratta comunque prima di tutto di una soddisfazione per la nota società, che si è anche aggiudicata la possibilità di trasmettere, sempre nel suddetto triennio, tutte le partite di Europa League e di Europa Conference League, sia su Sky che su Now TV, finali comprese.

Il risultato di Sky - già in possesso dei diritti di trasmissione per la stagione 2020/2021, attualmente in corso - ha chiaramente generato entusiasmo all'interno dei piani dirigenziali della società, rappresentata, nei comunicati, dalle parole dell'Executive Vice President Marzio Perrelli.

La corsa ai diritti per lo streaming ha visto risultati importanti anche per Amazon Prime, che ha ottenuto l'esclusiva di trasmissione, per mezzo della propria piattaforma “on-demand”, delle 16 partite non coperte dal servizio di Sky, mentre si è ancora in attesa dell'ufficializzazione delle eventuali trasmissioni da parte di Mediaset .

Il tutto, senza contare la sfida tra la stessa Sky e DAZN per quanto riguarda

Indipendentemente comunque dalle prossime assegnazioni, va detto che la trasmissione in streaming delle partite - anche in riferimento all'attuale situazione - è sempre più motivo di interesse dei tifosi, e non solo dei campionati dominanti la scena internazionale.

Anche la serie C, infatti, così come la Copa del Rey, la Bundesliga, la Segunda División e le francesi Ligue 1 e Ligue 2, assorbono l'interesse del settore, includendo, in questo caso, anche l'apporto di operatori di altra natura, come ad esempio i bookmakers legali e certificati da AAMS (ora ADM).

Sì, perché, in quest'ultimo caso, la trasmissione in streaming delle partite ha una più ampia diffusione mediatica, la quale spazia dalla proposta delle tv più note fino alla possibilità di ricerca, da parte degli utenti, del

Il dato generale, in ogni caso, conferma la vitalità dello streaming e delle tecnologie per quanto riguarda la visione del calcio: una tendenza attuale, certo, ma già sperimentata dai numeri precedenti l'emergenza, visto che DAZN, nel 2019, vantava già 80 milioni e oltre di ore di trasmissione, con oltre un 90 per cento del totale assorbito dallo sport e dal calcio in particolare.

Se dunque forte è l'attesa per la riapertura degli stadi, vero è che gli operatori, a vario titolo impegnati nella trasmissione in streaming dei match, sono consapevoli della crescente vitalità del settore e si stanno organizzando in tal senso, promettendo degli ulteriori sviluppi.

Per maggiori informazioni

Sito web:

Responsabilità editoriale: TiLinko – Img Solutions srl