Cerca

Lombardia: Consiglio regionale approva legge per contenimento nutrie

default_image

  • a
  • a
  • a

Milano, 8 feb. (Adnkronos) - Più poteri agli enti locali e un ampliamento delle modalità operative e degli strumenti per la caccia e la cattura delle nutrie, i roditori che infestano le campagne lombarde causando gravi danni alle coltivazioni. E' quanto previsto dalla legge sul contenimento e l'eradicazione della nutria, approvata oggi dal Consiglio regionale della Lombardia. “La legge -ha detto la relatrice Barbara Mazzali (Fdi)- semplifica le procedure e introduce misure più incisive ed efficaci con l'obiettivo di arginare un problema che sta diventando sempre più grave. Le norme di riferimento risalivano ormai a vent'anni fa e perciò si rendevano urgenti alcune modifiche, che abbiamo voluto introdurre recependo le osservazioni di enti e associazioni di categoria. L'ampia condivisione in Commissione e poi in Aula è la dimostrazione che il lavoro di confronto e di sintesi è stato realizzato nel migliore dei modi”.

La legge definisce e precisa le competenze di ogni singolo livello istituzionale, a partire dai Comuni che vengono considerati “competenti alla gestione delle problematiche relative al sovrappopolamento delle nutrie” e possono utilizzare “tutti gli strumenti sinora impiegati per le specie nocive”. Indirizzi generali e prescrizioni operative spettano alla Regione che allo scopo predispone un programma triennale di contenimento ed eradicazione, documento di riferimento per la stesura da parte di Province e Città Metropolitana di uno specifico piano. La legge precisa che Province e Città Metropolitana possano essere commissariate dalla Giunta regionale “qualora non adempiano all'obbligo di attuare il Programma regionale”.