Cerca

Pedopornografia: Polizia postale, 'fascia più a rischio è quella tra i 10 e i 13 anni'

default_image

  • a
  • a
  • a

Roma, 4 mag. (Adnkronos) - La fascia di età più colpita è quella preadolescenziale, con un'età compresa tra i 10 e i 13 anni, che nel 2021 ha fatto registrare 306 vittime di adescamento online, quasi il 60% di tutti i 531 minori approcciati sul web dai groomer, nonostante ai minori di 13 anni non sia consentito l'accesso ai social network. E' quanto emerge dal dossier 'L'abuso sessuale online in danno dei minori', a cura del Centro Nazionale per il contrasto alla pedopornografia online (Cncpo) del Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma con la collaborazione di Save the Children.

Il genere non incide sui livelli di rischio: maschi e femmine sono pressoché in egual misura al centro di casi di adescamento online intercettati dalla Polizia Postale. In generale i bambini e i ragazzi che usano la rete, sembrano essere più esposti al rischio di adescamento quando usano i socialnetwork e la messaggistica.

"Preoccupanti" i dati relativi alla fascia di età 0-9 anni che sempre di più risulta coinvolta. Particolari pericoli emergono dai giochi di ruolo e videogiochi online: la crescente attrattiva esercitata da questi servizi sui più piccoli ha indotto i pedofili a concentrare la loro attenzione anche sulle piattaforme di gaming (videogiochi online), sfruttandone i servizi di chat, di messaggistica e offrendo la possibilità di agganciare i minori più facilmente.