Cerca

Terza sconfitta, il Milan cade in Portogallo

  • a
  • a
  • a

OPORTO (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – Un Milan pieno di assenze e decisamente poco brillante perde con merito per 1-0 sul campo del Porto, pregiudicando così quasi del tutto il proprio cammino in Champions League. La prima grande occasione del match è per i padroni di casa che al 5′ bussano in contropiede con Luis Diaz che centra il palo con un bel destro dal limite a Tatarusanu battuto. I rossoneri provano a uscire dalla pressione dei portoghesi al 19′ con Leao che fa un gioco di prestigio sulla sinistra, crossa sulla testa di Giroud che prova però una sponda al centro, anzichè concludere a rete vanificando una potenziale ottima chance. Quattro minuti dopo è Kjaer a salvare i suoi con una scivolata provvidenziale su un tiro a botta sicura di Taremi. Al 25′ Otavio batte un piazzato dalla destra trovando la testa dello stesso Taremi che incorna a lato di poco. L’attaccante iraniano è scatenato e subito dopo ci riprova di collo pieno da appena dentro l’area, ma il tentativo termina a lato. Il forcing locale cala leggermente e gli uomini di Pioli possono andare a riposo sullo 0-0 dopo 45 minuti complicati.
La prima opportunità della ripresa è ancora per i dragoni con il solito Taremi che se ne va di forza a Tomori, si accentra sul sinistro e calcio sul primo palo con la sfera che esce non di molto. Al 7′ Ballo-Tourè sbaglia completamente un anticipo lasciando un’autostrada a Otavio che calcia dal limite ma trova in opposizione il corpo di un provvidenziale Tomori. All’11 è Uribe a provarci dalla lunga distanza, con la palla che va fuori di poco. I ragazzi di Conceiçào giocano meglio e al 20′ trovano il meritato vantaggio quando Taremi vince un duello fisico con Bennacer al limite e appoggia da terra per Luis Diaz che, con il piatto destro, la mette nell’angolino dove Tatarusanu non può arrivare. Nel finale, i padroni di casa controllano la situazione senza affanno e i rossoneri non riescono a produrre alcun pericolo prima del triplice fischio del direttore di gara. Il Milan, fermo a zero punti dopo 3 giornate, dovrà per forza vincere contro i portoghesi nel match in programma al Meazza mercoledì 3 novembre e provare a rimanere aggrappato per lo meno al treno del terzo posto che significherebbe Europa League.
(ITALPRESS)