Cerca

Clooney scienziato nello spazio, alla regia di "The Midnight Sky"

Roma (askanews) - George Clooney torna alla regia con "The Midnight Sky", che sarà su Netflix dal 23 dicembre. Il film è l'adattamento del romanzo di Lily Brooks-Dalton "La distanza tra le stelle". L'attore-regista interpreta uno scienziato solitario nell'Artide che cerca di impedire a Sully, interpretata da Felicity Jones, e ai suoi colleghi astronauti di rientrare sulla Terra, colpita da una misteriosa catastrofe.

Clooney, che è anche coproduttore del film, questa volta si cimenta dunque con la fantascienza. Sono molto lontani i temi politici toccati in "Good Night and good luck" ma anche gli accenti lievi di "In amore niente regole" o i richiami al cinema dei fratelli Coen del film precedente, "Suburbicon". Il regista ci porta nello spazio, dopo un'apocalisse, per un'impresa che sembra voler calcare le orme di "Interstellar" e "Gravity", di cui lui stesso era protagonista.

Clooney ha rivelato che quello che gli interessava di più in questa storia era lo spirito di sopravvivenza del suo personaggio e la necessità dell'uomo di rapportarsi con le altre persone, anche in condizioni estreme. Soprattutto amava questo astronomo brizzolato, solitario, pieno di rimpianti ma che non si arrende.