Cerca

Russia: Navalny sarà trasferito in un ospedale per detenuti

Mosca, 19 apr. (askanews) - Alexei Navalny sarà trasferito in un ospedale per detenuti. Lo hanno annunciato le autorità russe carcerarie competenti dopo giorni di polemiche per le condizioni di salute dell'oppositore del governo, in prigione e in sciopero della fame da tre settimane. Il comitato di medici russi che lo ha visitato ha giudicato "soddisfacenti" le sue condizioni di salute.

Non la pensa così la comunità internazionale che, dopo l'appello della famiglia e dello staff di Navalny, secondo cui il 44enne rischia di morire se non si interviene, ha chiesto al governo russo di ascoltare le richieste dell'uomo, in sciopero della fame per protestare contro le condizioni carcerarie, in particolare per quanto riguarda l'accesso alle cure mediche.

L'Unione europea ha detto che ritiene la Russia responsabile delle sue condizioni di salute, anche se per ora non sono previste nuove sanzioni, gli Stati Uniti hanno minacciato "conseguenze", dunque nuove sanzioni, se Navalny morirà in prigione. Sanzioni a cui la Russia ha ribattuto che è pronta a rispondere "secondo il principio di reciprocità".

Intanto i collaboratori di Navalny hanno lanciato un appello a scendere tutti in piazza il 21 aprile, giorno del discorso di Putin al Parlamento, per dargli sostegno. Manifestazioni non autorizzate dal ministero dell'Interno che ha messo in guardia chi intende parteciparvi.