Cerca

Ue "agirà" dopo la sentenza della Corte suprema polacca

Milano, 19 ott. (askanews) - Sono molte le preoccupazioni della presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen dopo la sentenza della Corte suprema polacca, poichè è il primo paese a compiere tale passo.

E spiega chiaramente che la Commissione europea "agirà" per impedire alla Polonia di minare i valori e la coesione dell'UE dopo che la sua corte suprema ha respinto la supremazia del diritto dell'UE.

"Non possiamo e non permetteremo che i nostri valori comuni siano messi a rischio", ha detto al Parlamento europeo nella città di Strasburgo, poco prima che il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki si rivolgesse all'aula.