Cerca

"Datemi i miei soldi", giovane nigeriana aggredita in Calabria

Roma, 3 ago. (askanews) - Il video finisce sulla pagina Facebook dell'"Osservatorio per lo sfruttamento in Calabria": una giovane donna, nigeriana secondo i media locali, si riprende mentre chiede il compenso del suo lavoro presso un ristorante di Soverato Marina, sulla costa jonica.

"Io non vado via, dove sono i miei soldi?" dice la ragazza, che secondo i media locali aveva lavorato come lavapiatti per un mese; l'uomo a cui si rivolge minaccia di chiamare i carabinieri. Poi qualcuno dice "sta facendo la diretta su Instagram" e la reazione è violenta: urla e, sembra, calci e pugni.

La giovane ha una bambina e sarebbe da cinque anni in Italia. Secondo l'"Osservatorio per lo sfruttamento in Calabria" (che si autodefinisce 'uno sportello d'aiuto per denunciare i soprusi e chiedere giustizia' e che si offre di fornire assistenza sindacale alla giovane), la ragazza è stata medicata in Pronto Soccorso con lesioni multiple e il proprietario del locale "non è nuovo a cose di questo tipo".