Cerca

Lampedusa aspettando Salvini: "Di politici ne abbiamo visti tanti"

Roma, 4 ago. (askanews) - Lampedusa il giorno in cui l'isola aspetta l'arrivo del leader della Lega Matteo Slvini: dall'hotspot sovraffollato dell'isola continuano le evacuazioni, i trasferimenti verso la Sicilia in traghetto, ma continuano anche gli arrivi dei migranti.

L'hotspot dell'isola che potrebbe ospitare al massimo 450 persone è arrivato a contenerne fino a duemila nelle ultime settimane in precarie condizioni di accoglienza e di igiene. Oggi è stato parzialmente svuotato.

Il sindaco Filippo Mannino, eletto con una lista civica di centrodestra: "Noi quello che chiediamo è che l'Europa deve farsi carico di questo problema, l'Europa e l'Italia; è giunto il momento in cui tutti debbano sedersi a un tavolo, destra sinistra centro, e cercare di giungere a un punto d'equilibrio per risolvere questa problematica".

Una questione che torna sotto i riflettori perché sarà uno dei temi della campagna elettorale da qui al 25 settembre giorno delle politiche.

Sull'isola, i locali sono abituati, i migranti fanno parte del panorama quotidiano per Salvatore Maggiore, pescatore e fioraio: "Di Matteo Salvini? Ne sono venuti tanti di politici a Lampedusa, e fanno tutti promesse. Speriamo che le mantengano... Soprattutto per aiutare i pescatori che sono abbandonati proprio".