Cerca

Draghi: per l'Italia crescita record ma nuvole all'orizzonte

Roma, 5 ago. (askanews) - "Nel corso degli ultimi venti anni l'Italia non era mai cresciuta oltre il 2%, quindi questo confronto con il passato vede gli ultimi due anni a una crescita veramente straordinaria. Anche se vediamo le ultime previsioni del Fondo Monetario Internazionale, emerge che nel 2022 cresceremo più della Germania, della Francia, più della media dell'area dell'Euro, più degli Stati Uniti. Anche i dati sul mercato del lavoro sono incoraggianti: il tasso di occupazione a giugno ha superato il 60%, il dato più alto dal 1977. Rispetto a un anno fa ci sono 400mila occupati in più, di cui circa metà sono a tempo determinato però".

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nella conferenza stampa al termine del Cdm.

Tuttavia, ha ricordato Draghi, "bisogna anche dire che ci sono delle nuvole all'orizzonte. Soprattutto a causa della crisi energetica, dell'aumento del prezzo del gas e anche, in generale, di un rallentamento significativo nel resto del mondo, le previsioni sono preoccupanti per il futuro".