Cerca

Draghi: "Chi è contro l'invio di armi vuole che l'Ucraina si sottometta alla Russia"

(Agenzia Vista) Roma, 23 giugno 2022 "C'è una fondamentale differenza tra due punti di vista. In base al primo punto di vista, che è quello mio sostanzialmente, l'Ucraina si deve difendere. Le sanzioni, l'invio di armi servono a questo. L'altro punto di vista è diverso: 'l'Ucraina non si deve difendere, non dobbiamo fare le sanzioni e non dobbiamo mandare le armi. La Russia è troppo forte, perché combatterla. Lasciamola entrare, lasciamo che l'Ucraina si sottometta, dopotutto cosa vogliono questi'". Così il premier Mario Draghi, replicando agli interventi dei deputati dopo le sue comunicazioni in vista del Consiglio europeo. Camera Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev